fbpx

ADDIO FRANK DIANA

Dire addio ad un amico è sempre una sensazione irreale,inaccettabile.Ebbene si,per me era una delle pochissime persone con cui potevo parlare di tutto e di più in modo tranquillo perché era dotato di grande cultura.Ricordo delle tante serate passate insieme a progettare nuovi eventi e a sforzarci a non adeguarci al tessuto sociale e culturale perché come diceva lui “a gent prim o poi l adda capì”
Francesco Diana per gli amici Frank era una mosca bianca in questa società perché lui veniva da una generazione di cazzuti…una generazione che aveva i miti e perseverava negli intenti.
Frank gli si addiceva perché era un romantico,dove questo si carpiva benissimo nei suoi libri e nei suoi bizzarri dj set dai sapori gangster.
Uno scopritore di talenti infatti scoprì i 99 Posse e gli Articolo 31
Un camaleonte che spaziava dal rock allo swing…dal punk al jazz.
Arrivederci amico mio.

Antonello Fornaro

error: I contenuti del sito sono protetti!