fbpx

LA PROCESSIONE NERA DI CLAUDIO COCCOLUTO.

Chi cerca emozioni forti, ma senza rischiare la vita, stasera, venerdì 25 marzo, non potrà che avere un’unica meta: Sorrento, pronta ad ospitare due eventi unici, uno sacro e l’altro profano, ma entrambi suggestivi e assolutamente da non perdere.
La notte del Venerdì Santo rappresenta infatti un vero e proprio momento devozionale nella Terra delle Sirene grazie alle suggestive processioni organizzate nei minimi dettagli dalle congreghe del territorio.
In particolare è nota in tutto il Mondo la processione Nera per la quale l’intera città si mette a lutto, spegnendo le luci e accendendo fiaccole e lumini con il canto del Miserere che accompagna il corteo trascinando tutti in una dimensione musicale quasi mistica.
Una serata ricca di suggestioni che, per chi lo volesse, può continuare sul dancefloor con la notte del “Parasceve” che, in ebraico antico, non è altro che il rito di “preparazione” che c’è tra il Venerdì e il Sabato Santo, per raggiungere poi finalmente i festeggiamenti della Domenica di Pasqua.
Una notte di culto che richiedeva un interprete “cult” del panorama musicale internazionale. E chi meglio del maestro “Claudio Coccoluto”, (PREMIO FACENIGHT 2012/TOP ITALIAN DJ) professionista serio e grandissimo conoscitore della musica, anche docente speciale all’Università Luiss di Roma? Un’icona italiana che ci rappresenta al top nel mondo.
Uno dei pionieri dei più grandi movimenti di intrattenimento fine anni ‘90. Indimenticabili, le sue serate con gli Angels of Love, con tutti i “Legendary Djs” come Vega, Morales e Sanchez.
Ebbene, stasera, subito dopo la processione, la casa di Saltovar (ovvero l’Artis Domus) spalancherà le porte al “Parasceve” ospitando in consolle prima Miguel Verdolva (Opium Muzik) e successivamente Mister Claudio Coccoluto.
Quando il Culto si unisce alla musica diventa Leggenda…

Tommy Totaro

sorrento

error: I contenuti del sito sono protetti!