fbpx

LA FUTURE TECHNO E’ ALLE PORTE. TORNA LA BXR –

La future techno è alle porte. Torna il glorioso marchio di BXR e lo fa con un nuovo A&R: Philip Kieser. Che dice: “Saremo dark, deep e atmospheric techno breaks”
Il nuovo A&R dell’etichetta BXR è Philip Kieser reduce da sperimentazioni che lui stesso definisce “dark i.e. techno, industrial, drum&bass, dubstep, breakcore” è come un buco nero nel cosmo della musica. “Assorbo e sintetizzo”, dice. “BXR è una label con una grande storia e grandi releases sulle spalle. Quello che è stato fatto negli anni ’90 e nei primi del 2000 risulta oggi un punto di riferimento nella scena della musica elettronica mondiale. Ripartiamo da questo punto e operiamo su tutto il globo”.
Che suono avrà la nuova BXR? “Sarà molto techno. Non ci limiteremo su una strategia copy-and-paste ma ci lanceremo sul mercato con un sound autentico e all’avanguardia. Punteremo anche su facce nuove, nuovi talenti”.
Media Records è una nuova avventura, per Kieser: “Il team nel backoffice è composto da gente fortissima. E non dimentichiamoci del leader, Gianfranco Bortolotti: esperienza, network e visione. Non serve altro”.

Gilberto Gori

error: I contenuti del sito sono protetti!